Corso Adulti - Street Hockey

 

Voglio qualcosa di più!

 

Lo street-hockey è una disciplina aggressiva, altamente divertente e sicuramente di “sfogo” per donne e uomini. Il rispetto delle regole, composte negli anni insieme ai corsisti, permettono un gioco libero e in sicurezza, con l’utilizzo di protezioni normali da fitness. Dopo una breve introduzione tecnica, attraverso esercizi di impostazione e schemi tattici, si gioca la “partitella”, dividendosi in squadre e realizzando un piccolo torneo, diverso ad ogni serata.

 

Corso: Giovedì dalle ore 21 alle ore 22.30

 

 

 

 

REGOLE a.s.d. Rollerverucchio STREET-HOCKEY

 

FALLI E PENALITA’

 

Penalità minore

Per una penalità minore ad ogni giocatore deve essere sottratto un goal dalla classifica annuale a punti del capocannoniere. Al raggiungimento della seconda penalità minore il giocatore deve abbandonare il campo di gioco per 5 min.

- PAROLACCE: qualunque giocatore dica parolacce in campo.

- E’ PROIBITO SOLLEVARE IL DISCO SOPRA LA CINTA: il giocatore (portiere incluso) che durante il gioco solleva il disco sopra l’altezza della cinta dell’avversario, é passibile di penalità. Regola che non vale se dopo averlo colpito il disco rimbalza contro un ostacolo. Vale in fase di tiro.

- STOP INUTILE DEL PORTIERE: Il portiere dopo aver bloccato il disco sotto a un pattino o sotto la mazza, può dire “STOP” e interrompere il gioco. Quando il bloccaggio non esiste ma dice comunque “STOP”, è in fallo di penalità.

- TRATTENUTA DEL DISCO DA PARTE DEL PORTIERE: Il portiere che a gioco in corso tiene tra le sue mani il disco per un tempo superiore a cinque secondi, deve essere punito con una penalità minore.

- TRATTENUTA (DI UN AVVERSARIO): E' assegnata una penalità minore al giocatore che trattiene un avversario con le mani, le gambe, i piedi, il bastone od in qualsiasi altro modo.

- ARPIONARE O COLPIRE IL BASTONE: Il giocatore che arpioni o colpisca il bastone dell’avversario sarà punito. NOTA: “Il tentativo di arpionare” include tutti i casi in cui è fatto anche il solo gesto di arpionare, indipendentemente dalla riuscita o meno del tentativo. Anche colpire, dal basso verso l’alto, la pala dell’avversario per allontanarla dal disco, è violazione delle regole.

-LANCIO DEL PORTIERE: durante il rinvio dalla porta con le mani, il portiere non può lanciare il disco oltre la linea della metà campo.

 

Penalità maggiore

Per la prima “Penalità maggiore” nel corso della partita, al giocatore in fallo devono essere sottratti due goal dalla classifica annuale a punti del capocannoniere. Al raggiungimento della seconda penalità maggiore inflitta allo stesso giocatore, questi deve abbandonare il campo di gioco.

- SCONTRO VOLONTARIO CON UN AVVERSARIO. Si intende per “scontro” l’urto con l’avversario di qualsiasi genere, volutamente provocato.

- E’ PROIBITO SOLLEVARE IL BASTONE SOPRA LA CINTA: il giocatore (portiere incluso) che durante il gioco solleva il bastone sopra l’altezza della cinta dell’avversario, sia che lo colpisca o meno, é passibile di penalità.

- SGAMBETTARE o COLPIRE: Una penalità deve essere imposta ad ogni giocatore che “mette” la propria stecca, ginocchio, piede, braccio o gomito, in modo da sgambettare o far cadere l’avversario. Lo stesso vale se si avvista un colpo volontario, non necessario, con la mazza o il corpo nei confronti dell’avversario.

 

Penalità di partita

Una “Penalità di partita” implica una sospensione del giocatore per il resto della gara che deve essere, immediatamente, inviato negli spogliatoi. Un giocatore della sua squadra, se c’è, può sostituirlo in campo.

- BESTEMMIE: qualunque giocatore bestemmi in campo smetterà di giocare la partita.

-DUE PENALITà MAGGIORI: dopo due falli di penalità maggiore ottenuti nella stessa partita il giocatore viene fermato.

 

Penalità di rigore

Qualsiasi infrazione delle regole che comporti un tiro di rigore è punita come segue:

Il disco deve essere posto nel punto d’ingaggio centrale. Il giocatore, incaricato di tirare, deve, al fischio dell’arbitro, giocare il disco al fine di segnare un goal al portiere avversario. Il portiere deve rimanere nell’area di porta fino a quando l’arbitro non abbia fischiato e il giocatore che tira il rigore tocchi il disco ed attraversi la linea centrale di campo. Il giocatore, che effettua il tiro di rigore, deve tenere il disco in movimento e dirigersi verso la porta avversaria, senza fermarsi, ed una volta che ha tirato il gioco sarà considerato completo. Nessun gol può essere segnato su un rimbalzo e, in ogni modo e tempo quando il disco attraversa la linea di fondo, il tiro sarà considerato completato.

NOTA: Una deviazione del portiere con conseguente disco che entra nella rete sarà considerato un gol.

NOTA: Se il portiere lascia l’area di porta prima che il giocatore tocchi il disco al centro ed il giocatore non segna il rigore, il giocatore stesso ripeterà il tiro di rigore. Il portiere ha due possibilità di errore dopodiché il giocatore potrà tirare a porta libera.

NOTA: Il portiere deve cercare di parare il tiro in ogni modo ad eccezione che con il lancio del bastone

- RITARDARE LA PARTITA SPOSTANDO LA PORTA DALLA SUA POSIZIONE NORMALE: Quando un giocatore (compreso il portiere) intenzionalmente sposta la porta per evitare che l’avversario segni un goal, oppure sposta la porta quando si presenti all’avversario un'opportunità per segnare un goal.

- LANCIO DELLA STECCA: Quando un giocatore della squadra in difesa, incluso il portiere, lancia deliberatamente la stecca o parte di essa o altri oggetti, verso il disco, l’arbitro fa terminare l’azione e, nel caso in cui non sia stata segnata una rete, assegna un rigore contro la squadra alla quale appartiene il giocatore che ha commesso l'infrazione. Il tiro deve essere battuto dal giocatore che ha subito l'infrazione.

-IL PORTIERE NON PUO’ PRENDERE IL DISCO SOTTO ALLA PORTA: in fase di difesa se il disco va dietro alla porta, il portiere può prenderlo solo scavalcando la porta, ma non da sotto, considerando la porta come munita di rete.

 

 

ORGANIZZAZIONE E VALIDITA’ DEL GIOCO

 

Ingaggio

-CON ARBITRO CHE LASCIA CADERE IL DISCO

-TRE COLPI: tre colpi alternati tra mazza e terra, danno l’inizio al gioco, oppure il rilascio del disco da parte di un arbitro.

- RIPRENDERE DOPO IL FALLO: qualora una regola sia violata dai giocatori di entrambe le squadre creando un’interruzione del gioco, l’ingaggio che segue avrà luogo nel punto d’infrazione o nel punto ove si è fermato il gioco.

 

Presa aerea

- TRATTENUTA: un giocatore può bloccare il disco con la mano aperta e spingerlo a terra senza che il gioco sia fermato, a meno che deliberatamente passi il disco ad un suo compagno di squadra. In tal caso, il gioco deve essere interrotto, ed effettuato un ingaggio nel punto dove si è verificata l’infrazione.

 

Goal annullato

- GOAL DA DIETRO LA PORTA: quando, nel caso in cui le porte non siano munite di rete, il disco entra passando dal retro della porta e poi, colpito dall’avversario o da un difensore, rientra.

- CALCIO AL DISCO: calciare il disco sarà consentito in tutte le zone del campo ma il goal non è ritenuto valido se il disco è stato calciato, lanciato o deliberatamente diretto verso la porta con mezzi diversi dal bastone.

- PORTA SMONTATA: qualunque goal sia stato segnato in “seconda azione” dopo che la porta è stata smontata. Esempio, tiro che prende il palo smontando la porta e ribattuto dentro ai pali, non è valido. Per porta smontata si intende la traversa o almeno un palo caduto a terra.

- TIRO PRIMA DI CENTROCAMPO: i goal segnati colpendo il disco prima della riga di centrocampo, vengono annullati. Si riprende il gioco lasciando il disco al portiere della squadra avversaria.

- NO GOAL DEL PORTIERE: il portiere può uscire dalla propria area, al massimo fino alla riga di centrocampo, ma il suo goal alla squadra avversaria non è in nessuna situazione mai valido. In caso di goal annullato il gioco riprende lasciando il disco al portiere della squadra avversaria.

 

Goal valido

- SORPASSO DELLA RIGA DI PORTA: un goal è realizzato quando il disco è tirato tra i pali della porta dal bastone di un giocatore della squadra in attacco o della squadra in difesa, passa sotto la traversa e attraversa interamente tutta l’ampiezza della linea di porta tracciata sul pavimento da un palo della porta all’altro. Se la riga non è tracciata, ad occhio il disco deve oltrepassare lo spessore dei pali.

- AUTOGOAL: un goal è realizzato se il disco è mandato in porta in qualsiasi maniera dal giocatore della squadra in difesa.

- TIRO DEVIATO: qualora un goal sia realizzato da un giocatore attaccante, dopo che il disco è stato deviato involontariamente urtando contro un giocatore della stessa squadra di colui che ha tirato, questo deve essere ritenuto valido.

- DEVIAZIONE DOPO CALCIO: qualora un giocatore della squadra in attacco calciasse il disco e questo venisse deviato in rete da un giocatore della squadra difesa o della sua squadra, ad eccezione del portiere, tale goal è riconosciuto valido.

- TIRO CHE SPOSTA o SMONTA LA PORTA: qualunque tiro che di “prima” entra tra i pali anche spostando la porta, è valido. Valido anche se il portiere cercando di parare, sposta lui stesso la porta. Per porta smontata si intende la traversa o almeno un palo caduto a terra.

- PORTA SPOSTATA: qualunque goal sia stato segnato in “seconda azione” dopo che la porta è stata spostata e non smontata. Esempio, tiro che prende il palo spostando la porta e ribattuto dentro ai pali, è valido. Per porta spostata si intende tutta la struttura (pali e traversa) ancora agganciata, ma lontana dalla posizione dov’era prima dello spostamento. Lo spostamento può essere causato da un qualsiasi giocatore, portiere compreso o da un tiro.